FENLEVE 10 FL 250 ML

FENLEVE 10 FL 250 ML

Bovini: terapia antinfiammatoria, antalgica ed antipiretica con particolare riguardo alle patologie muscolo-scheletriche quali la sindrome della vacca a terra, zoppie, artriti (in associazione al trattamento eziologico), traumatismi; distocie; affezioni a carico dell'apparato respiratorio; mastiti acute; edema mammario; sindromi coliche.

Maggiori informazioni..

Disponibilità: Disponibile

Attenzione! Ultimi prodotti

104265032

Denominazione

FENLEVE 10

Formulazioni

Fenleve 10 - Fl 100ml 100mg/Ml
Fenleve 10 - Fl 250ml 100mg/Ml

Categoria farmacoterapeutica

Farmaci antiinfiammatori ed antireumatici non-steroidei. Derivati dell'acido propionico.

Principi attivi

Ketoprofene 100 mg/ml.

Eccipienti

Q.b. a 1 ml.

Indicazioni

Bovini: terapia antinfiammatoria, antalgica ed antipiretica con particolare riguardo alle patologie muscolo-scheletriche quali la sindrome della vacca a terra, zoppie, artriti (in associazione al trattamento eziologico), traumatismi; distocie; affezioni a carico dell'apparato respiratorio; mastiti acute; edema mammario; sindromi coliche. Equini: terapia degli stati infiammatori acuti e dolorosi di qualsiasi origine nel cavallo, in particolare delle affezioni muscolo-scheletriche; terapia sintomatica degli stati febbrili e delle coliche equine. Suini: terapia antinfiammatoria, antalgica ed antipiretica con particolare riguardo alle affezioni a carico dell'apparato respiratorio, sindrome mastite-metrite-agalassia della scrofa.

Controindicazioni / effetti secondari

Non somministrare in animali con ipersensibilita' nota al ketoprofene o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Non somministrare nei casi di insufficienza renale, cardiaca ed epatica e in presenza di emorragie gastrointestinali o di discrasia ematica. Non somministrare contemporaneamente o nelle 24 ore successive alla somministrazione di altri farmaci antinfiammatori non steroidei. Non somministrare per via intrarteriosa.

Uso / Via di somministrazione

Endovenosa (bovini, equini), intramuscolare (bovini, equini, suini).

Posologia

Bovini: 3 ml ogni 100 kg peso vivo al giorno (pari a 3 mg di ketoprofene/kg p.v./die) per via EV o IM. Equini: 1 ml ogni 45 kg peso vivo al giorno (pari a 2,2 mg di ketoprofene/kg p.v./die) per via EV o IM profonda (collo). Suini: 3 ml ogni 100 kg peso vivo al giorno (pari a 3 mgdi ketoprofene/kg p.v./die) per via IM. Ripetere il trattamento per 3 -5 giorni.

Conservazione

Questo medicinale veterinario non richiede alcuna speciale condizione di conservazione. Periodo di validita' dopo prima apertura del condizionamento primario: 28 giorni.

Avvertenze

L'impiego di questo prodotto in animali molto giovani o anziani puo' comportare dei rischi. Nel caso in cui tale impiego in queste categorienon puo' essere evitato, occorre attuare un attento monitoraggio clin ico. Evitare la somministrazione in soggetti disidratati, ipovolemici o ipotesi, in quanto puo' verificarsi un aumento della tossicita' a livello renale. Evitare la contemporanea somministrazione di farmaci potenzialmente neurotossici. In assenza di dati specifici sulla tollerabilita', l'uso del prodotto non e' raccomandato nei puledri con meno di 15 giorni di vita. Precauzioni speciali per chi somministra il prodotto: le persone con nota ipersensibilita' al ketoprofene devono evitare contatti con il medicinale veterinario. In caso di autoiniezione accidentale rivolgersi immediatamente ad un medico. Evitare il contatto delmedicinale con occhi e pelle. In caso di contatto accidentale lavare le parti con abbondante acqua. Sovradosaggio: non sono noti sintomi dasovradosaggio relativi al prodotto. Come per altri farmaci antinfiamm atori non steroidei, in caso di sovradosaggio si puo' manifestare intolleranza gastrica o renale. Incompatibilita': non miscelare con altri medicinali veterinari.

Tempo di attesa

Carne, visceri. Bovini. Via endovenosa: zero giorni. Via intramuscolare: 4 giorni. Equini, suini: 4 giorni. Latte. Bovini, equini: zero ore.

Specie di destinazione

Bovini, equini, suini.

Interazioni

Non somministrare il farmaco con altri diuretici e anticoagulanti per evitare interazioni negative. In ogni caso evitare il concomitante impiego di sostanze attive che presentano una elevata affinita' con le proteine in quanto si puo' avere un effetto competitivo con il ketoprofene, con conseguente comparsa di effetti tossici. La precedente somministrazione di altri farmaci ad azione antinfiammatoria puo' determinarela comparsa di ulteriori o maggiori effetti avversi, pertanto e' nece ssario osservare un intervallo di almeno 24 ore prima dell'inizio del trattamento con questo farmaco. Tale intervallo, comunque, deve tenereconto delle caratteristiche farmacocinetiche della sostanza precedent emente impiegata. Non somministrare in associazione ad altri FANS o aiglicocorticoidi che possono esacerbare delle ulcere gastrointestinali in animali gia' trattati con FANS.

Effetti indesiderati

Sintomi di intolleranza gastrica o renale. In caso di comparsa di reazioni avverse, sospendere il trattamento.

Gravidanza e allattamento

Studi di laboratorio su topi e conigli non hanno evidenziato alcun effetto teratogeno. Non si sono evidenziati effetti negativi sull'allattamento. Pertanto, il farmaco puo' essere utilizzato nelle bovine gravide e in lattazione. In assenza di studi specifici nella cavalla e nellascrofa gravide, usare conformemente ad una valutazione del rapporto r ischio/beneficio.

  • Tipo di Ricetta: NON RIP.TRIPLICE COPIA (VET.)
  • Principio Attivo: KETOPROFENE